Accedi

FAQ


FAQ

Bianchini produce internamente i propri prodotti?

Sì. I passaggi che trasformano il legno grezzo in mobile sono eseguiti tutti internamente. Verniciatura e tappezzeria, invece, vengono realizzate esternamente da ditte italiane che lavorano con noi da molto tempo e che possono garantire l'assoluta qualità del risultato. Anche gli inserti in ottone e madreperla sono prodotti all'esterno, ma sono personalizzati e applicati dai nostri artigiani.

Che legno impiega Bianchini per i mobili?

Utilizziamo una vasta gamma di legni esotici. I principali sono le radiche, l'ebano e il palissandro.

Come avviene il controllo qualità in Bianchini?

I nostri artigiani, tecnici e professionisti riversano il massimo impegno e responsabilità nel ruolo che ricoprono. Per questo il controllo qualità avviene step by step durante il processo. Prima di procedere al passaggio successivo, ci assicuriamo che la lavorazione eseguita sia perfetta. Grazie a questo metodo la possibilità che il prodotto presenti difetti è molto remota. C'è da aggiungere, inoltre, che nell'ultima fase di assemblaggio si effettua un ulteriore -scrupoloso- controllo sul mobile per garantire la perfezione.

C'è la possibilità di personalizzare i prodotti su richiesta del cliente?

Sì, i mobili possono essere personalizzati. Per esigenze particolari ascoltiamo sempre i nostri clienti e cerchiamo di esaudire i loro desideri.

Come posso preservare al meglio un mobile Bianchini?

Un mobile di pregio rimane meraviglioso nel tempo e rappresenta un vero e proprio investimento, basta qualche piccolo accorgimento:

  • Utilizzare dei feltrini sotto Pc, telefoni, radio o soprammobili che vengono spesso spostati. Evitare protezioni in gomma o silicone perché deteriorerebbe la vernice;
  • Se si appoggiano piatti, bicchieri o oggetti caldi utilizzare un vassoio o un panno protettivo per isolare le superfici dal contatto diretto;
  • Non esporre il mobile alla luce diretta del sole per periodi prolungati;
  • Per non rovinare la verniciatura, si consiglia di sollevare il mobile durante lo spostamento e non farlo scivolare;
  • La temperatura ideale per mantenere intatte le caratteristiche del legno e delle vernici è di 22 °C con un tasso di umidità pari al 40%. Ambienti troppo caldi e umidi (o troppo poco) potrebbero rovinare il pezzo;
  • Tenere il mobile lontano da fonti dirette di calore o freddo, come stufe o climatizzatori.
Cosa posso utilizzare per pulire un mobile Bianchini?

Per la pulizia in generale i prodotti in commercio vanno bene a patto che non contengano oli essenziali o silicone. Nei casi specifici, invece:

  • Per la rimozione della polvere è sufficiente passare le superfici con un panno morbido;
  • Per esaltare i pezzi rifiniti a cera, dopo averli puliti accuratamente applicare un sottile strato di cera assicurandosi di strofinare sempre nella stessa direzione;
  • Se si versano liquidi è opportuno asciugare tempestivamente senza strofinare. Se si tratta di liquidi alimentari, dopo aver asciugato, strofinare con un panno umido e del sapone neutro risciacquando e rimuovendo l'eccesso di acqua. Se dopo l'asciugatura rimangono tracce contattare il rivenditore;
  • Per le tappezzerie consigliamo di spolverarle spesso con un aspirapolvere o una spazzola (delicatamente). In caso di macchie o per una pulizia profonda è bene rivolgersi a un professionista specializzato;
  • Per le pelli basta strofinare con un panno umido bagnato con un prodotto specifico (ce ne sono molti in commercio). Sono disponibili kit appositi per il trattamento della pelle con un detergente specifico e un protettivo.